Don Mario fa outing e la Curia lo “licenzia”: “Ma non pratico”

Pubblicato il 13 Marzo 2012 - 20:39 OLTRE 6 MESI FA

L'ex parroco di Perego, Mario Bonfanti

PEREGO (LECCO) – Mario Bonfanti, ex parroco di Perego, ha deciso di fare outing, ma la Curia lo ha allontanato. L’uomo ordinato sacerdote nella diocesi di Ales Terralba e dal 2007 in prestito in convenzione presso quella di Milano, è stato “licenziato” per le sue prese di posizione a favore delle coppie omosessuali, delle unioni di fatto e dei sacramenti ai divorziati.

A raccontare la sua storia è lo stesso Bonfanti in un’intervista al Giorno in cui spiega quali sono i veri motivi del suo allontanamento. “Sono gay. Non sono voci, è una realtà che tutti i miei parrocchiani sanno bene”, afferma orgoglioso don Mario che non vede la differenza. Ma lei ha fatto promessa di celibato e castità? Chiede il giornalista. “Appunto: – risponde – io presto comunque fede all’impegno che ho preso. Non ci sarebbe alcuna differenza tra un prete eterosessuale e uno omosessuale“.

“Da quando ho cominciato a essere sincero per me sono cominciati i problemi. E’ per questo che parlo di omofobia all’interno della chiesa. Da quando ho affrontato questi argomenti sono iniziate le difficoltà – confessa don Mario che aggiunge – Quello che mi ha stupito però è che le persone mi difendono a spada tratta sapendo quello che sono”.