Elena Ceste, Michele Buoninconti e Chi l’ha visto: bambini, sms e altre donne

di Redazione Blitz
Pubblicato il 5 febbraio 2015 11:39 | Ultimo aggiornamento: 5 febbraio 2015 11:39
Elena Ceste, Michele Buoninconti e Chi l'ha visto: bambini, sms e altre donne

Elena Ceste, Michele Buoninconti e Chi l’ha visto: bambini, sms e altre donne

COSTIGLIOLE D’ASTI – Michele Buoninconti diceva ai figli di mentire sul rapporto tra lui e la moglie Elena Ceste. La trasmissione di Rai3 Chi l’ha visto? riporta altre frasi che sarebbero state rivolte dall’uomo (in carcere per l’omicidio) ai bambini: “Ho speso 18 anni della mia vita per raddrizzare mamma!” e ancora “a non ascoltare il padre si fa la fine della madre che non ha ascoltato il padre”. Frasi che sarebbero state intercettate e contenute nelle carte del Gip, che non ha concesso a Buoninconti di uscire dal carcere. Ma a Chi l’ha visto emergono anche altri dettagli sulla vita della coppia (sempre tratte dalle motivazioni del Gip): Michele avrebbe cercato un’altra donna dopo la morte di Elena. Alcuni siti dicono che avrebbe corteggiato due donne. Pare che dopo la scomparsa di Elena abbia mandato un sms a un’amica.

Secondo la ricostruzione del giudice, citata da Chi l’ha visto, Michele ha ucciso Elena dopo che lei si sarebbe pentita di aver incontrato altri uomini. Il giudice sostiene che Michele non ha ucciso Elena per semplice gelosia ma per non distruggere l’immagine di famiglia per bene e d’onore che aveva costruito. Inoltre, prosegue l’accusa, il cellulare di Elena avrebbe tradito Michele: l’uomo ha telefonato due volte al numero della moglie per ritrovare e nascondere successivamente il cellulare.