Fastweb e Telecom Italia Sparkle non saranno commissariate

Pubblicato il 2 Aprile 2010 17:19 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2010 19:05

Stefano Parisi, amministratore delegato di Fastweb

Fastweb e Telecom Italia Sparkle non saranno commissariate. L’amministratore delegato di Fastweb, Stefano Parisi, si è autosospeso per il periodo necessario a chiarire la sua posizione. Secondo quanto si apprende questo fa parte degli accordi con la magistratura per evitare il commissariamento della società. Salta quindi l’udienza del 7 aprile nella quale doveva essere presa la decisione sul commissariamento.

Anche Telecom Italia Sparkle, la società del gruppo Telecom Italia coinvolta nell’inchiesta sul maxi riciclaggio di oltre due milioni di euro ed evasione dell’Iva della Procura di Roma, ha raggiunto un accordo con i Pm che ritireranno la richiesta di commissariamento che era stata avanzata al gip Aldo Morgigni.

I cda di Fastweb e Swisscom, informa una nota, hanno ribadito totale stima e fiducia a Parisi, e Carsten Schloter, presidente di Fastweb e ad di Swisscom, assume temporaneamente le deleghe di amministratore delegato di Fastweb.

Rischio evitato. “Con questa decisione abbiamo scongiurato questo gravissimo rischio”, scrive Parisi. “Andando via adesso – aggiunge – vengo meno ad un principio morale fondamentale per qualunque capo azienda che abbia a cuore la realtà per cui lavora, cioé quello di non abbandonare l’azienda, le sue persone, i suoi clienti, in un momento di difficoltà. Oggi il mio posto dovrebbe essere in Fastweb, con voi, come è stato fin’ora, per difendere la sua reputazione, accrescere il suo valore, realizzare gli obiettivi di crescita comunicati al mercato”.

Carsten Schloter nuovo Ad. Parisi spiega che “Carsten Schloter -alla  guida dell’azienda nei prossimi mesi – sarà affiancato da Alberto Calcagno nel suo ruolo di Coo (chief operating officer, n.d.r.). “Credo che sia la migliore soluzione che si potesse immaginare – dice – quando Carsten mi ha detto che aveva intenzione di assumere lui in prima persona questo ruolo sono stato molto felice. Felice per voi: Carsten è un grande manager con una straordinaria capacità di generare energia positiva nelle persone. Felice per Fastweb: il suo azionista non si tira indietro ma si mette in gioco in prima persona. Noi siamo straordinariamente fortunati ad avere Swisscom come azionista oggi. E’ un grande valore per Fastweb e per ognuno di noi”.