Fiumicino, volo Alitalia Roma-Tel Aviv atterraggio emergenza

di Redazione Blitz
Pubblicato il 9 Dicembre 2015 17:24 | Ultimo aggiornamento: 9 Dicembre 2015 17:24
Fiumicino, volo Alitalia Roma-Tel Aviv atterraggio emergenza

Fiumicino, volo Alitalia Roma-Tel Aviv atterraggio emergenza (foto di repertorio Lapresse)

ROMA – Atterraggio di emergenza all’aeroporto di Fiumicino di un aereo Alitalia che era appena decollato diretto a Tel Aviv. L’atterraggio si è concluso senza nessun problema a passeggeri ed equipaggio. All’origine forse un guasto tecnico al velivolo.

L’aereo, un Airbus A321, atterrato all’aeroporto di Fiumicino con la procedura di emergenza, con 119 passeggeri a bordo, è rientrato poco dopo il decollo quando il comandante ha rilevato l’accensione di una spia che segnalava il surriscaldamento di uno dei due motori. Così, per motivi di sicurezza, il pilota ha contattato la torre di controllo dello scalo romano e ha chiesto di poter atterrare in emergenza, come previsto da “manuale”, con i mezzi dei vigili del fuoco e di soccorso schierati a bordo pista e pronti ad intervenire in caso di necessità. L’aereo ha toccato regolarmente terra ed i passeggeri sono scesi normalmente dalle scalette. Secondo quanto si è appreso tutti i passeggeri ripartiranno con un altro volo intorno alle 18.

Nello stesso giorno a Fiumicino è atterrato d’emergenza anche un aereo dell’EgyptAir partito da Il CairoIl Messaggero scrive che l’aereo era partito a Il Cairo la mattina del 9 dicembre, quando il comandante ha segnalato la mancanza di carburante:

“Atterraggio di emergenza a Fiumicino pochi minuti fa per un volo della compagnia Egyptair partito da Il Cairo. Il comandante ha segnalato la mancanza di carburante. Il dispositivo di sicurezza era pronto ad entrare in azione ma poi l’aereo è riuscito ad atterrare regolarmente”.