Francesca Benetti, giallo Maremma. Custode Antonio Bilella accusato di omicidio

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Novembre 2013 10:27 | Ultimo aggiornamento: 11 Novembre 2013 10:37
"Francesca Benetti uccisa dal custode Antonio Bilella": inquirenti certi

Francesca Benetti

GROSSETO – Francesca Benetti è stata uccisa. E a commettere l’omicidio potrebbe essere stato Antonio Bilella, l’agricoltore di 69 anni custode della villa in Maremma della vedova di Milano. 

Gli inquirenti ne sono certi: anche se il corpo di Francesca Benetti, 55 anni, non è ancora stato trovato sono convinti che la donna sia stata ammazzata. Nella sua tenuta di Potassa di Gavorrano, in provincia di Grosseto, hanno trovato tracce e schizzi di sangue, come racconta sulla Stampa Maria Vittoria Giannotti. Tracce che qualcuno ha tentato di cancellare, lavando i pavimenti.

Bilella è stato fermato. Ha raccontato di aver visto la sua datrice di lavoro lunedì, il giorno in cui la donna è scomparsa, ma gli orari e gli spostamenti dichiarati dall’uomo non coincidono con le altre testimonianze raccolte dagli inquirenti. Inoltre avrebbe cercato di liberarsi di una delle sue due Punto dallo sfasciacarrozze. L’auto è stata sequestrata alla ricerca di tracce utili. Lui nega tutto, ma è accusato di omicidio volontario, occultamento e distruzione di cadavere.

Francesca Benetti si era trasferita in Maremma da Milano dopo la morte del marito ingegnere, due anni e mezzo fa. Bilella pagava un modesto affitto per abitare in uno degli appartamenti della villa, con il compito di tenere in ordine i terreni. Ma, sempre secondo quanto scrive la Stampa, sarebbe stato attratto dalla Benetti, non corrisposto. La donna avrebbe anzi voluto mandarlo via. Ma ora è scomparsa. Forse, credono gli inquirenti, uccisa.