Giovane morto a Piacenza. La conferma della autopsia: assideramento

Pubblicato il 5 Gennaio 2012 21:28 | Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio 2012 22:46

PIACENZA – Forse se Jasin Farah Ahmed Hagi, 21 anni, fosse scomparso da casa a Piacenza in un periodo meno inclemente sotto il profilo del clima, sarebbe ancora in vita. Questo lasciano supporre i primi esiti dell’esame autoptico compiuto sulla salma del giovane di origini somale, che conferma la morte per assideramento.

Jasin aveva fatto perdere le proprie tracce la sera di Natale, dopo aver danneggiato la vettura del padre in un incidente stradale. Il giovane aveva poi trovato rifugio nella nuova caserma dei vigili del fuoco sulla strada Valnure, al momento disabitata e i cui lavori sono in via di ultimazione: ieri mattina il suo corpo e’ stato trovato senza vita nel cortile della caserma.

Gli esiti degli esami tossicologici e dei tessuti, che si conosceranno nei prossimi giorni, potranno stabilire se per il decesso vi sono altre concause.