Raduno Harley, il Codacons: “Roma come una giungla, esposto in procura”

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Giugno 2013 14:29 | Ultimo aggiornamento: 16 Giugno 2013 14:30
Raduno Harley, il Codacons: "Roma come una giungla, esposto in procura"

Raduno Harley, il Codacons: “Roma come una giungla, esposto in procura” (Foto Lapresse)

ROMA – Il Codacons presenterà lunedì un esposto alla Procura della Repubblica di Roma in merito al raduno per il 110/mo anniversario della Harley Davidson organizzato nella Capitale. ”A seguito degli incidenti e dei tanti disordini verificatisi in città e connessi al raduno, chiediamo alla Procura di aprire una indagine per interruzione di pubblico servizio, attentato alla sicurezza dei trasporti e concorso in lesioni gravi, accertando le responsabilità degli organizzatori dell’evento e di chi aveva il compito di vigilare ed evitare disordini e disagi per i cittadini – afferma il presidente Carlo Rienzi “.

“E’ intollerabile permettere che una città venga trasformata in una giungla in balia di 150mila motociclisti che hanno dettato legge, senza che nessuno abbia mosso un dito per tutelare gli abitanti ed evitare disagi. Numerose inoltre le violazioni, anche gravi, del Codice della Strada, che hanno messo a repentaglio la sicurezza di automobilisti e pedoni della capitale”.

Il Codacons contesta anche la benedizione concessa da Papa Francesco ai bikers: ”Trattandosi di un evento di mero marketing, avrebbe fatto meglio il Pontefice ad evitare di concedere ulteriore pubblicità gratuita al noto marchio di moto, soprattutto in considerazione del danno arrecato dal raduno alla città e agli abitanti”.