Maltempo in Liguria, piogge e smottamenti ad un anno dall’alluvione di Vernazza

Pubblicato il 15 Ottobre 2012 9:53 | Ultimo aggiornamento: 15 Ottobre 2012 9:57
Vernazza prima e dopo l'alluvione del 25 ottobre 2011

Vernazza prima e dopo l’alluvione del 25 ottobre 2011

GENOVA – La pioggia torna a far paura in Liguria, dove il ricordo dell’alluvione di Vernazza è ancora vivo. Tra Borghetto Santo Spirito e Sanda qualche smottamento è stato registrato nella notte tra domenica 14 ottobre e lunedì 15. La Protezione civile aveva lanciato l’allerta per l’arrivo della perturbazione Cleopatra, ma i danni sembrano essere stati contenuti al momento.

La Protezione civile e l’Arpal, agenzia regionale per l’ambiente, hanno passato la notte tra temporale e fulmini che minacciavano la regione Liguria. Solo qualche albero nella zona di Savona e qualche smottamento, danni contenuti rispetto a quanto ci si poteva aspettare.

Una notte di paura per quanti hanno ancora vivo nella mente il ricordo di Vernazza e di Genova. Circa un anno fa, il 25 ottobre 2011,  una “bomba d’acqua” colpì le Cinque terre. Frane, smottamenti e alluvioni provocarono 12 morti. Poi il 4 novembre la seconda alluvione, stavolta a Genova, dove morirono 6 persone.

Renata Briano, assessore regionale, ha dichiarato: “Speriamo che si riesca a uniformare il sistema di comunicazione in modo da rendere tutto più agile. Questa è la prima vera perturbazione autunnale ed è molto complessa. Dovrebbe limitarsi a piogge anche forti, però…”.