Napoli: tenta estorsione dicendo che è incinta, arrestata sedicenne

Pubblicato il 21 Dicembre 2011 - 18:17 OLTRE 6 MESI FA

NAPOLI – Per tenere nascosta una sua presunta gravidanza stava ricattando un uomo dal quale pretendeva 2500 euro in cambio del suo silenzio: una ragazza di 16 anni e' stata arrestata con l'accusa di estorsione dalla polizia a Nola, nel Napoletano. Per incastrarla i poliziotti hanno lavorato, in particolare, su una serie di SMS e una telefonata che la vittima ha ricevuto mentre si trovava in commissariato per raccontare quanto gli stava accadendo.

Una conversazione durante la quale la giovane pretendeva un appuntamento dalla sua vittima, in localita' San Marco di Santa Maria a Vico, per la consegna dei soldi. Durante il colloquio la sedicenne sottolineo', pure, che, qualora non si fosse presentato, sarebbe andata a denunciarlo alla polizia per violenza sessuale.

A questo punto e' scattata la trappola: dopo avere fotocopiato le banconote, i poliziotti hanno seguito l'uomo che nel pomeriggio di ieri si e' recato all'appuntamento. A Santa Maria a Vico, la vittima ha incontrato la giovane alla quale ha consegnato in macchina i 2.500 euro richiesti. Una breve conversazione, ancora una volta minacciosa, ascoltata da un poliziotto nascosto nel bagagliaio dell'auto, al termine della quale gli agenti sono intervenuti bloccando la giovane con addosso il denaro, prova inequivocabile del tentativo di estorsione.