Padova: arrestato latitante capo di una baby gang

Pubblicato il 2 Settembre 2010 11:05 | Ultimo aggiornamento: 2 Settembre 2010 11:16

La squadra mobile di Padova ha arrestato un latitante minorenne che era sfuggito, il 4 agosto scorso, alla cattura che venne invece eseguita nei confronti di altri due indagati nell’ambito di un’inchiesta su una baby gang che terrorizzava adolescenti nei pressi del Duomo della città del Santo.

Il giovane, di origine marocchina, E.M.O., 17 anni, è stato rintracciato dagli agenti della questura euganea nella sua abitazione. E’ accusato di rapina ed estorsione in concorso. Il marocchino è ritenuto dagli inquirenti il capo della baby gang formata da tre giovani tra i 15 e i 17 anni che erano diventati una sorta di ‘ras’ nelle piazze circostanti il duomo di Padova, vessando i ragazzi delle varie compagnie.

Giovani che venivano ”prelevati” dal gruppo, portati dai baby criminali in un vicolo e rapinati di denaro e telefonini cellulari. Le vittime, secondo quanto emerso, avevano iniziato ad evitare i compagni di gioco per paura di essere colpiti nuovamente.