Picchia la compagna e le rovescia contro olio bollente, ricercato un tunisino

di Redazione Blitz
Pubblicato il 15 Luglio 2014 13:17 | Ultimo aggiornamento: 15 Luglio 2014 13:17
(foto d'archivio)

(foto d’archivio)

ROMA – Un tunisino di 24 anni ha malmenato la compagna e le ha rovesciato sul viso dell’olio bollente.

L’episodio si è svolto nella casa della donna, una bergamasca di 33 anni, di Torre Boldone.

Subito soccorsa dai vicini la donna è stata trasferita all’ospedale di Alzano, dov’è ricoverata. Il compagno è ancora ricercato dai carabinieri.

Non è la prima volta che il tunisino aggredisce la compagna. Due mesi fa le avevano asportato la milza dopo l’ennesimo pestaggio e in un’altra circostanza, quando la donna era all’ottavo mese di gravidanza, il tunisino la buttò giù dal balcone del primo piano. Per fortuna il feto non ebbe conseguenze.

“La situazione è di degrado – evidenzia un vicino – e purtroppo questi pestaggi si susseguono in continuazione. Quando la nostra vicina era all’ottavo mese di gravidanza, durante l’ennesima lite, il compagno l’ha spinta giù dal balcone ed è finita nel giardino dell’inquilino sotto». «Un mese prima – racconta ancora il vicino -, un altro uomo, stavolta un bergamasco che vive qui a Torre Boldone, l’aveva picchiata selvaggiamente, prendendola a calci e pugni davanti all’ascensore della palazzina”.