siccità fiume po ansa siccità fiume po ansa

Po, il livello del fiume cresce per effetto del maltempo: e a Castelmaggiore sparisce la grande isola sabbiosa

Le precipitazioni ce hanno investito il Nord Italia sono subito visibili sul livello del Po. Già dal pomeriggio di giovedì 18 agosto, l’idrometro del ponte tra Cremona e Castelvetro Piacentino segnava -7,79 metri, contro i -8,23 che si erano registrati il giorno prima.

Una risalita di quasi mezzo metro dunque, avvenuta nell’arco di poche ore. Tenuto conto delle forti precipitazioni che hanno interessato altre aree adiacenti al fiume Po, il livello dovrebbe crescere ulteriormente.

Po cresce dopo mesi di siccità

A Castelmaggiore che si trova nella parte sud-est della provincia di Cremona, la bomba d’acqua che ha colpito all’alba di venerdì la zona ed anche la provincia di Mantova, come mostrano le immagini pubblicate dal Corriere della Sera, ha cancellato la grande isola sabbiosa che si era creata a causa della secca storica di questi ultimi mesi.

E proprio a Castelmaggiore, lo scorso 21 luglio le atlete di Sand volley della Vbc Casalmaggiore avevano messo in scena un flash mob allenandosi sul letto del fiume in secca per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’emergenza siccità.

Ora, e nel giro di poche ore, il Po è cresciuto ed è molto più vicino alla sua altezza naturale. Per arrivare a un livello accettabile manca ancora un metro. 
Gestione cookie