Roma dice basta, sit in in Campidoglio contro il degrado e la sindaca Raggi VIDEO

di Redazione Blitz
Pubblicato il 27 ottobre 2018 13:07 | Ultimo aggiornamento: 27 ottobre 2018 13:10
roma dice basta

Roma dice basta, sit in in Campidoglio contro il degrado

ROMA – “Roma dice basta“. In una piazza del Campidoglio gremita si sono riuniti oggi, sabato 27 ottobre, centinaia di romani per la “Dignità di Roma” e per protestare contro la “grande monnezza”, le buche, “l’abbandono della città”. Una manifestazione pacifica con tanti cartelli ironici: da “Raggi, una buca vi inghiottirà” a “Roma (pulita) o morte”.

Protestano anche i commercianti, come quelli di via Emanuele Filiberto: “Il negoziante deve vivere ogni giorno, non si deve ignorare, vessare, emarginare”. Richiesti anche “mezzi di trasporto adeguati”.  Traffico congestionato nella zona del Campidoglio per il sit contro la giunta Raggi. 

‘Vogliamo che Roma torni a essere una Capitale: inclusiva, vivibile, accogliente, con un’idea di futuro’. E’ l’appello del comitato promotore del sit-in #Romadicebasta che si tsta svolgendo in Campidoglio. L’iniziativa è nata da un appello su Facebook partito dal gruppo ‘Tutti per Roma. Roma per tutti’ che – come spiega una delle promotrici, Martina Cardelli – conta 22mila iscritti. Si tratta di un gruppo civico “formato da sei donne romane, ognuna con il suo lavoro e con la propria famiglia” che promuove “l’idea della partecipazione civica come elemento di pressione nei confronti delle istituzioni per migliorare la città”.

“Mai manifestazione civica così imponente è stata organizzata contro un sindaco. E’ l’inizio della fine della Raggi. Il disastro del M5S a Roma: buche rifiuti, collasso trasporto, degrado urbano. Spero in un raggio di sole per le cittadine e i cittadini di Roma #romadicebasta”. Così in un tweet Angelo Bonelli dei Verdi.

Alla manifestazione hanno partecipato anche alcuni esponenti dem come la presidente del I municipio Sabrina Alfonsi che spiega: “La sindaca deve dimettersi non per reati ma per incapacità manifesta”.