Scrisse “Onore al duce” sul display bus: processo per diffamazione non apologia

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Aprile 2015 10:01 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2015 10:01
Scrisse "Onore al duce" sul display bus: processo per diffamazione non apologia

Scrisse “Onore al duce” sul display bus: processo per diffamazione non apologia

ROMA – Scrisse “Onore al duce” sul display bus: processo per diffamazione non apologia. Il 28 aprile del 2012 Giuseppe De Persis, autista Atac, manovrò il display dell’autobus fino a far comparire, al posto di numero di linea e fermata, la scritta “Onore al Duce”: intendeva celebrare l’anniversario della morte di Benito Mussolini. Quindi postò l’immagine dell’autobus su Facebook.

Tre anni più tardi il Gup di Roma gli ha contestato l’accusa di diffamazione aggravata nei confronti di Atac, diversamente da quanto proposto dal pubblico ministero che invece voleva processarlo per apologia di fascismo.

Diffamazione perché il conducente intendeva danneggiare l’azienda attribuendogli la volontà di celebrare il duce: in questo modo Atac può costituirsi parte civile per i danni subiti e, con una sentenza favorevole, impugnarla per mettere fine al rapporto di lavoro.