Taranto: sparatoria dopo rapina, nessuna traccia del bottino

Pubblicato il 3 Febbraio 2012 - 19:22 OLTRE 6 MESI FA

TARANTO – Si chiama Fausto Balestrieri, ha 44 anni e precedenti penali per rapina l'uomo arrestato dai carabinieri dopo che aveva assaltato oggi una filiale del Banco di Napoli in via Orazio Flacco, a Taranto, ingaggiando nella fuga un conflitto a fuoco con i militari.

Balestrieri e' piantonato nell'ospedale "Santissima Annunziata" di Taranto con ferite ad una mano e alla coscia destra. I carabinieri hanno recuperato la pistola, un modello 92 priva di tappo rosso, e l'auto utilizzata per la fuga, ma non il bottino, ancora da quantificare.

Non e' chiaro se il malfattore abbia nascosto il denaro prima di dileguarsi o sia riuscito a passarlo ad un complice. A quanto si e' appreso, e' stato un passante a dare l'allarme e i carabinieri sono intervenuti proprio quando il rapinatore stava uscendo dall'istituto di credito. I militari gli hanno intimato l'alt, ma l'uomo e' salito a bordo di una Fiat Punto e ha cercato di far perdere le tracce ingaggiando un conflitto a fuoco, nel quale e' rimasto ferito.