Terremoto, Emilia. Treni: Alta Velocità ridotta a 100 km/h al nord

Pubblicato il 29 Maggio 2012 10:39 | Ultimo aggiornamento: 29 Maggio 2012 11:01

ROMA – La forte scossa di terremoto che ha interessato il Nord Italia sta avendo ripercussioni sulla circolazione dei treni. Lo comunicano Fs, le quali spiegano che si viaggia con riduzione di velocità a 100 km/h sulle linee AV Bologna – Milano e Bologna – Firenze e sulle linee Bologna – Prato e Bologna – Rimini. Per consentire le verifiche sulla stabilità delle infrastrutture la circolazione è sospesa sulle linee Bologna – Verona, Bologna – Padova, Bologna – Piacenza e Verona – Modena. Non ci sono treni fermi in linea.

”Circolazione interrotta ambito stazione Bologna C.le per accertamenti infrastruttura a seguito scossa tellurica”. Questo il tweet di Fs dopo la scossa che ha nuovamente colpito l’Emilia. Sullo stesso profilo Fs ha spiegato che la circolazione e’ sospesa sulle linee tra Bologna e Padova, tra Bologna e Verona, tra Milano e Bologna e sulla Verona – Mantova – Modena. I treni subiranno cancellazioni e ritardi.

Sulla linea Milano-Bologna i treni delle Ferrovie dello Stato, in applicazione dei protocolli di sicurezza a causa del terremoto, hanno ridotto la velocita’ di tutti i treni a non piu’ di 100 chilometri all’ora.    E’ stata invece temporaneamente interrotta la circolazione fra Piacenza e Bologna – secondo quanto spigato dalla societa’ di trasporti – per consentire ai tecnici di controllare il perfetto funzionamento delle infrastrutture.