Allarme bomba su volo Aeroflot da New York a Mosca

Un allarme bomba sul volo New York-Mosca è scattato nella mattina (ora italiana) del 16 agosto. La compagnia aerea del velivolo, la russa Aeroflot, ha fatto sapere che il volo ha effettuato un atterraggio d’emergenza in Islanda.
(Foto Lapresse)

MOSCA – Un allarme bomba è stato lanciato su un volo Aeroflot decollato da New York e diretto a Mosca. L’aereo ha effettuato un atterraggio d’emergenza in Islanda, a Reykjavik, e sono stati fatti dei controlli sull’aereo, dopo aver fatto evacuare i 200 passeggeri.

Secondo quanto reso noto da Aeroflot, sarebbe stata una telefonata anonima a segnalare la presenza di una bomba sul volo. “Una chiamata anonima ha parlato della presenza di esplosivo sull’aereo, al momento della telefonata già in volo”, ha detto il portavoce di Aeroflot Irina Dannenberg. “Il pilota ha quindi deciso di atterrare. Ora sono in corso indagini”.

Secondo un’altra fonte dell’ente del controllo aereo, citata dall’agenzia Interfax, “uno sconosciuto ha chiamato le agenzie di sicurezza statunitensi dicendo che cinque borse con esplosivi sarebbero state presenti a bordo dell’aereo che sarebbero esplose all’arrivo a Mosca. Questo il motivo per cui si è deciso di interrompere il volo e far atterrare l’aereo in Islanda”.

Gestione cookie