Bin Laden era disarmato al momento dell’uccisione. Gli Usa non volevano prigionieri

Pubblicato il 3 Maggio 2011 21:17 | Ultimo aggiornamento: 3 Maggio 2011 21:33

Osama Bin Laden morto. Foto autentica o falso?

NEW YORK –  Osama Bin Laden era disarmato quando è stato raggiunto dal colpo in testa che lo ha ucciso nel compound di Abbotabad. Ad ammetterlo, secondo la Associated Press, sono fonti della stessa Casa Bianca. Diventa così evidente che l’obiettivo degli Stati Uniti non era in alcun modo quello di farlo prigioniero. “Geronimo” come era chiamato in codice Bin Laden nell’operazione, andava “terminato”.

Sempre la Casa Bianca afferma che Bin Laden ha tentato di opporre resistenza. Difficile, però, pensarlo in condizioni di nuocere disarmato contro 14 soldati addestrati. La Ap aggiunge che una donna avrebbe tentato di proteggerlo scagliandosi letteralmente contro i soldati americani e che è stata ferita ad una gamba.

Quanto alle foto di Bin Laden morto circolano da alcune ore già diversi scatti su Twitter. Mancano però le conferme ufficiali e al momento non è possibile stabilire con certezza se siano autentiche o siano altri falsi. Governo e Cia, secondo la stampa Usa, sarebbero favorevoli alla diffusione. I dubbi, però, restano: le foto sono definite “macabre” e il timore della Casa Bianca è che possano accendere ancora di più gli animi dei terroristi in lutto per Bin Laden.