Coronavirus, nave Westerdam attracca in Cambogia. A bordo una donna contagiata

di redazione Blitz
Pubblicato il 16 Febbraio 2020 15:00 | Ultimo aggiornamento: 16 Febbraio 2020 18:59
nave crociera westerdam

Coronavirus, nave da crociera Westerdam attracca in Cambogia dopo rifiuto altri Paesi (foto Ansa)

ROMA – Un’americana di 83 anni che si trovava a bordo della nave da crociera MS Westerdam, approdata in Cambogia dopo il rifiuto di altri Paesi, è stata trovata positiva al test del coronavirus.

Sulla nave ci sono oltre 2200 persone: i  primi esami eseguiti su una trentina di passeggeri avevano dato esito negativo. 

La Cambogia aveva autorizzato la nave ad attraccare nella città portuale di Sihanoukville venerdì dopo avere ricevuto il rifiuto di altri Paesi come il Giappone e la Thailandia, per timore che a bordo ci fosse il coronavirus. Gli oltre 2.200 passeggeri e membri dell’equipaggio sono stati fatti sbarcare a partire da venerdì, con la Cambogia che ha effettuato controlli sanitari sui passeggeri e li ha autorizzati a rientrare nei rispettivi Paesi.

La donna degli Stati Uniti poi risultata infetta, tra i primi a sbarcare dalla nave, si era spostata in Malesia dove ha poi sviluppato i sintomi della malattia ed è risultata positiva al virus a un controllo sanitario.

I funzionari sanitari della Cambogia hanno chiesto alla Malesia di riesaminare i risultati positivi del test del coronavirus. La richiesta è stata fatta dal Ministero della salute cambogiano poco dopo che le autorità sanitarie malesi hanno confermato il caso. La Westerdam  aveva attraccato a Hong Kong: per questa ragione era stata allontanata da diversi altri porti asiatici per paura del coronavirus. 

I media statali hanno inizialmente riferito che tutti i passeggeri e l’equipaggio a bordo della Westerdam sono stati sottoposti a controlli di temperatura e “non una sola persona ha avuto una temperatura elevata”. Gli esami sanitari condotti sui passeggeri della Westerdam hanno seguito le norme sanitarie internazionali dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, secondo i media statali. Al 15 febbraio, la Cambogia ha avuto un caso confermato del nuovo coronavirus.

Fonte: Ansa, Agi