Culto per il Bambino Gesù di Praga, visita di Benedetto XVI

Pubblicato il 26 settembre 2009 20:10 | Ultimo aggiornamento: 26 settembre 2009 20:10

gesù bambino di pragaLa prima tappa della visita di Benedetto XVI nella Repubblica Ceca è stata al “Bambino di Praga”, l’immagine miracolosa di Gesù bambino tanto cara ai fedeli di Praga e non solo.

Si tratta di una statuetta di legno e cera, alta 47 centimetri, con un guardaroba costituito da una sessantina di vestitini riccamente decorati, offerti come ex-voto dai fedeli.

La statuetta è conservata in una chiesa dal profondo significato simbolico: quella di Santa Maria della Vittoria, ex-chiesa luterana sulla quale, dopo la riconquista cattolica di Praga in seguito alla sanguinosa battaglia della Montagna Bianca nel 1620, con cui, all’inizio della Guerra dei Trent’Anni, le forze imperiali fedeli al papa segnarono una vittoria decisiva contro gli hussiti boemi.

Al Bambino di Praga sono attribuiti diversi miracoli e il culto per lui si diffuse a partire dalla Controriforma. Anche in Italia c’è un santuario dedicato al Bambino di Praga, si trova ad Arenzano ed è gestito, come quello ceco, dai frati carmelitani.