Egitto, squali assassini: per il governatore è un complotto di Israele

Pubblicato il 6 Dicembre 2010 23:38 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2010 23:41

C’è anche chi parla di un complotto contro l’Egitto da parte del Mossad israeliano per la vicenda degli squali assassini che minacciano i turisti nelle acque della località balneare di Sharm el Sheik.

Lo ha confermato il governatore della regione del Sinai del Sud Mohamed Abdel Fadil Shousha, citato dal sito egynews.net, non escludendo che la tesi abbia un suo fondamento. ”Non è del tutto campata in aria la teoria di chi sostiene che a gettare in mare gli squali per colpire il turismo sia stato proprio il Mossad – ha detto – certo, ci vogliono delle conferme”. Non è raro che i servizi segreti israeliani vengano chiamati in causa dagli egiziani per vicende di traffico di droga e di armi.