Gaza, fonti palestinesi: 1.400 morti. Onu: “L’80% sono civili, 251 i bambini”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 31 Luglio 2014 20:04 | Ultimo aggiornamento: 31 Luglio 2014 20:04
Gaza, fonti palestinesi: 1.400 morti. Onu: "L'80% sono civili, 251 i bambini"

(Foto Lapresse)

GAZA CITY – Nella Striscia di Gaza si continua a morire: secondo l’agenzia di stampa palestinese al-Ray, vicina ad Hamas, sono 1.400 i palestinesi uccisi dal fuoco israeliano dall’inizio dell‘Operazione “Margine protettivo” lo scorso 8 luglio, mentre i feriti sono 8.100. L’agenzia dell‘Onu per i Territori palestinesi occupati parla invece di 1.263 morti tra i palestinesi, per l’80% civili, tra cui 251 bambini e 135 donne. Tra le vittime ci sono anche sette membri dello staff dell’Onu.

Intanto aumentano anche gli sfollati nella Striscia, che sono ormai più di 400mila, di cui 240mila nelle strutture Onu, ha detto la responsabile per gli affari umanitari delle Nazioni Unite, Valerie Amos, nel corso della riunione di emergenza del Consiglio di Sicurezza al Palazzo di Vetro. “Nessun posto a Gaza è sicuro”, ha aggiunto.