Brescia. Soldi a terroristi di Mumbai, pachistani arrestati

Pubblicato il 21 Novembre 2009 16:06 | Ultimo aggiornamento: 21 Novembre 2009 16:06

Le indagini della Digos di Brescia hanno portato all’arresto di Mohammad Yaqub Janjua e del figlio Aamer Yaqub Janjua, titolari dell’agenzia di trasferimento di denaro ‘Madina Trading’, situata a Brescia in corso Garibaldi.

Sono accusati di favoreggiamento nei confronti dei mandanti del trasferimento di denaro, avvenuto il 25 novembre 2008, che ha consentito l’attivazione delle utenze utilizzate per gli attentati di Mumbai (India). Dal ‘Madina Trading’ sono state eseguite tra il 2006 e il 2008 oltre 300 transazioni, per 400 mila euro complessivi, intestate ad un pachistano risultato completamente estraneo a questi movimenti di denaro.

Tra queste transazioni, ce n’é anche una al centro delle indagini sulle stragi di Mumbai. L’indagine della Questura di Brescia ha portato poi all’emissione di altre tre ordinanze di custodia cautelare in carcere per il reato di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.