Papa Francesco: “Criminali e corrotti, cambiate vita: c’è il giudizio di Dio”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Aprile 2015 18:19 | Ultimo aggiornamento: 11 Aprile 2015 18:19
Papa Francesco: "Criminali e corrotti, cambiate vita: c'è il giudizio di Dio"

Papa Francesco (Foto Lapresse)

CITTA’ DEL VATICANO –  Corrotti e criminali cambino vita: “Presto o tardi arriverà il giudizio di Dio, a cui nessuno può sfuggire”: è quasi un anatema quella lanciato da papa Francesco nella Bolla del Giubileo. 

Il Pontefice ha avuto parole nette contro la corruzione: “Questa piaga putrefatta della società è un grave peccato che grida verso il cielo, perché mina fin dalle fondamento la vita personale e sociale. Le persone fautrici o complici di corruzione cambino vita” e “si sottopongano alla giustizia”.

Stesso invito per i criminali e i mafiosi: “Per il vostro bene, vi chiedo di cambiare vita. Per tutti, presto o tardi, viene il giudizio di Dio a cui nessuno può sfuggire”.

 “Il mio invito alla conversione si rivolge con ancora più insistenza verso quelle persone che si trovano lontane dalla grazia di Dio per la loro condotta di vita. Penso in modo particolare agli uomini e alle donne che appartengono a un gruppo criminale, qualunque esso sia. Per il vostro bene, vi chiedo di cambiare vita. Ve lo chiedo nel nome del Figlio di Dio che, pur combattendo il peccato, non ha mai rifiutato nessun peccatore. Non cadete nella terribile trappola di pensare che la vita dipende dal denaro e che di fronte ad esso tutto il resto diventa privo di valore e di dignità. E’ solo un’illusione. Non portiamo il denaro con noi nell’al di là. Il denaro non ci dà la vera felicità. La violenza usata per ammassare soldi che grondano sangue non rende potenti né immortali. Per tutti, presto o tardi, viene il giudizio di Dio a cui nessuno potrà sfuggire”. .