Pilota della Regina Elisabetta confessa l’omicidio di due donne ed altri delitti

Pubblicato il 20 Ottobre 2010 - 13:05 OLTRE 6 MESI FA

L'ex-comandante Russell Williams

Il comandante della Canadian Air Force Russell Williams, un tempo pilota personale della Regina Elisabetta, si è dichiarato colpevole dell’omicidio di due giovani donne, di averne aggredite sessualmente altre due e di dozzine effrazioni. Russell, comparso in tribunale a Belleville, Ontario, era il comandante della più grande base dell’Air Force canadese.

Avendo confessato i suoi delitti, la pena automatica che sarà comminata a Russell sarà l’ergastolo, senza possibilità di libertà condizionale prima di 25 anni. Durante l’udienza i parenti delle vittime hanno pianto nel vedere foto oscene di Williams con le sue vittime.

L’ex-comandante, nato in Gran Bretagna ma cresciuto in Canada, nell’occasione di una cerimonia è stato fotografato assieme alla Regina ed al Principe Filippo. La foto fu pubbicata sulla prima pagina su un giornale delle forze aeree canadesi.