Guantanamo, libero il cuoco di bin Laden, Ibrahim al Qusi

Pubblicato il 12 luglio 2012 0:33 | Ultimo aggiornamento: 12 luglio 2012 0:42

NEW YORK – Dopo dieci anni a Guantantanamo l’autista di Osama bin Laden è tornato in libertà. Ibrahim al Qusi, sudanese, noto per essere stato anche cuoco di bin Laden, è stato rilasciato nei giorni scorsi ed è ora ritornato in Sudan.

Lo ha reso noto il Dipartimento della Difesa americana, precisando che ”gli Stati Uniti si sono coordinati con il governo del Sudan in merito alle appropriate misure di sicurezza e umane da adottare” nei confronti di al Qusi. Nello stesso comunicato, il Dipartimento della Difesa precisa che attualmente sono 168 i detenuti rimasti nella base di Guantanamo Bay.

Nel luglio del 2010 al Qusi, che fu arrestato in Afghanistan nel 2001, si è dichiarato colpevole davanti ad un tribunale militare americano di cospirazione e di aver fornito sostegno materiale al terrorismo, ed è stato quindi condannato a 14 anni di prigione.

In cambio della sua collaborazione con i procuratori, ha scritto il Pentagono in un comunicato, dodici anni della sua condanna sono stati sospesi. E dopo che a partire dal 7 luglio 2010 ha scontato i due anni rimasti, al Qusi è stato infine ”trasferito in Sudan”, dove non è chiaro se sarà rimesso in libertà.

Al Qusi, che ha 50 anni, è stato il responsabile della cucina del rifugio del leader di al Qaida Osama Bin Laden a Jalalabad, in Afghanistan, dove si era trasferito dopo essere stato costretto dalle autorità di Khartoum nel 1996 a lasciare il Sudan.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other