Usa: baby rapinatori uccidono bambino di 13 mesi davanti la madre

Pubblicato il 22 Marzo 2013 23:12 | Ultimo aggiornamento: 22 Marzo 2013 23:13

Usa: baby rapinatori uccidono bambino di 13 mesi davanti la madreNEW YORK – Due teenager sono stati fermati dalla polizia perchè sospettati dell’assassinio a sangue freddo di un bimbo di 13 mesi avvenuto in una strada di Brunswick, in Georgia, durante una rapina. Si tratta di un ragazzo di 17 anni di nome Demarquis Elkins e di un quattordicenne di cui, per via della sua giovane età, non è stato reso noto il nome.

“Li ho implorati di non uccidere il mio bambino ma non è servito a niente”. Il rapinatore-adolescente ha mirato alla testa del piccolo Antonio, 13 mesi, è l’ha freddato con un colpo di pistola. Il piccolo era nel suo passeggino. A raccontare la dinamica dell’omicidio è stata Sherry West, la madre del bimbo.

“Uccido tuo figlio se non mi dai i soldi”, le ha detto quello più grande, mostrando una pistola. La donna ha risposto: “Lo giuro, non ne ho” e allora il ragazzino l’ha spinta di lato: “Bene, allora lo uccido” e ha sparato un colpo in testa al bambino. Antonio stava dormendo. “Sulle prime avevo anche pensato che la pistola fosse solo un giocatolo – ha detto la madre – Ho realizzato che era un’arma vera solo quando ho visto mio figlio colpito a morte”.