Usa, California. Uomo tenta il suicidio 10 volte prima di riuscirci

Pubblicato il 7 Giugno 2011 11:43 | Ultimo aggiornamento: 7 Giugno 2011 11:47

Il cavalcavia sulla Freeway 210 preferita dai suicidi

LOS ANGELES, STATI UNITI – Francisco Solomon Sanchez, di Duarte, California, era evidentemente stanco della vita da molti anni e come soluzione finale aveva pensato al suicidio. Per attuare il suo proposito ci ha provato 10 volte, senza riuscirci.

Fino a quando ha pensato che il cavalcavia della Freeway 210 faceva al caso suo e che questa volta non avrebbe potuto falire. Detto fatto. Ha scavalcato la balaustra, si è gettato sull’autostrada sottostante e, quando probabilmente era già morto, è stato travolto da un auto di passaggio.

Sanchez, 41 anni, aveva pensato di farla finita già dal 2003, quando si è gettato da un altro cavalcavia, riuscendo però solo a frantumarsi le gambe in maniera irreparabile tanto da essere costretto ad usare arti protesici per camminare. Ed è nonostante che fosse così menomato che è riuscito a scavalcare il cavalcavia della Freeway 210 e gettarsi nel vuoto.

In seguito ai suoi ripetuti tentativi di suicidio nel corso degli anni, Sanchez è stato più volte ricoverato in istituti psichiatrici, ma in base alle norme vigenti non è mai potuto essere trattenuto a lungo. Nella contea di Los Angeles infatti i pazienti possono essere ricoverati contro la loro volontà per non più di 72 ore, o al massimo per 14 giorni in casi particolari. Così, ogni volta che Sanchez ha tentato il suicidio è stato ricoverato, rilasciato, e poi ha continuato ogni volta nei tentativi di togliersi la vita, fino a quando ci è riuscito.

Il cavalcavia della Freeway 210 è noto per i vari suicidi o tentativi di suicidio che vi sono stati. Nell’aprile dello scorso anno un uomo si è gettato nel vuoto in località La Canada Flintridge. A maggio del 2010 la polizia è riuscita a convincere un potenziale suicida a desistere in località Azusa. E nello stesso luogo, nel novembre del 2008, un uomo si è gettato sull’autostrada morendo all’istante e causando la morte di un’altra persona nello scontro di due automobili che avevano cercato di evitare il corpo sull’asfalto.