Venezuela, ucciso giovane di origini italiane. Si chiamava Carlo Coletti

Pubblicato il 5 Gennaio 2013 1:17 | Ultimo aggiornamento: 5 Gennaio 2013 1:20
Venezuela, ucciso giovane di origini italiane. Si chiamava Carlo Coletti

Venezuela, ucciso giovane di origini italiane. Si chiamava Carlo Coletti

L’AQUILA – Un tentativo di rapina finito nel sangue. Di quelli come si vedono nei film. La vittima si chiamava Carlo Coletti, 31 anni, originario di Villa Sant’Angelo, in provincia dell’Aquila. Il giovane abruzzese è stato assassinato a Caracas, in Venezuela, nella notte tra giovedì 3 e venerdì 4 gennaio 2013.

La notte scorsa malviventi si sono introdotti nella sua abitazione, probabilmente per compiere un furto, ma trovando inaspettatamente il giovane in casa, lo hanno ucciso. Coletti era rimasto solo in casa mentre la famiglia si era trasferita qualche giorno al mare.

L’uomo era tornato l’estate scorsa in vacanza a Villa Sant’Angelo, dove vivono gli zii, per rivedere i parenti e visitare il paese distrutto dal terremoto del 6 aprile 2009.