Banda larga. Scopri quanto corre la tua Adsl: guida ai rimborsi

Pubblicato il 11 Luglio 2011 10:12 | Ultimo aggiornamento: 11 Luglio 2011 11:10

ROMA – Tutelare i consumatori dai malfunzionamenti della propria linea Adsl: iscrivendosi al sito www.misureinternet.it è possibile scaricare il programma Nemesys, sviluppato dall’Autorità garante delle comunicazioni Agcom, che analizzerà la linea adsl e eseguirà un rapporto su efficienza e velocità. Il rapporto sarà valido in termini legali per la rescissione gratuita del contratto con il proprio gestore, se la banda larga non ha la velocità o la continuità prevista da regolare contratto.

Il test misura la validità della linea internet nell’arco delle 24 ore, ed una volta lanciato il programma Nemesys si deve lasciare libera la connessione per 10-15 minuti ogni ora per permettere la misurazione. Se il test non è stato eseguibile in un’ora, continuerà al giorno successivo e tenterà una misurazione continuativa della linea Adsl per altre 72 ore dopo il lancio. Se non sarà possibile ottenere tale misura, sarà necessario rilanciare il programma e verificare nuovamente la copertura. Al termine del test il rapporto sarà fruibile dall’utente in un file pdf dettagliato, che rappresenta un documento valido da utilizzare nei confronti dell’operatore che non rispetta i parametri del contratto.

Se durante il test la linea risulta occupata o malfunzionante il test si interrompe prima delle 24 ore e viene redatto un rapporto parziale, che potrà poi essere ultimato. La procedura prevede che l’utente debba confrontare quanto ottenuto con le promesse contrattuali del proprio gestore, che sono riassunte sul sito www.misureinternet.it/offerte_adsl.php, e ultimato tale passo sarà poi possibile contattare il gestore che entro 45 giorni dovrà adeguare la fornitura. passato tale periodo l’utente potrà eseguire nuovamente il test e in caso di risultati insoddisfacenti richiedere la rescissione gratuita del contratto e un rimborso di 2,50 euro per ogni giorno di malfunzionamento della linea.

Il test per verificare i parametri della propria linea Adsl non è di certo il primo in circolazione sul web, ma al momento è l’unico a fornire risultati oggettivi e certificati dall’Agcom, quindi utilizzabile per venire rimborsati del disservizio, che costituisce un serio problema specialmente per coloro che lavorano con internet e non possono permettersi interruzioni della linea e disfunzioni. La possibilità di svolgere un’analisi  che occupa appena 10-15 minuti ogni ora è più fruibile della precedente versione del programma, che richiedeva di lasciare libera la linea internet per 48 ore continuative, è uno strumento utile e più veloce a favore del consumatore, che se “tradito” dal proprio gestore potrà essere rimborsato.