Conto corrente base in banca: zero commissioni per Isee sotto 11.600 euro, pensionati sotto 18mila

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 giugno 2018 12:49 | Ultimo aggiornamento: 29 giugno 2018 12:49
Conto corrente base in banca: zero commissioni per Isee sotto 11.600 euro, pensionati sotto 18mila

Conto corrente base in banca: zero commissioni per Isee sotto 11.600 euro, pensionati sotto 18mila

ROMA – Dopo un lungo iter l’Italia ha finalmente recepito la direttiva Ue che prevede un conto corrente a spese molto basse e a zero commissioni per le fasce più povere della popolazione. [App di Blitzquotidiano, gratis, clicca qui,- Ladyblitz clicca qui –Cronaca Oggi, App on Google Play] Arriva cioè il conto base per fare poche semplici operazioni, come ricevere un bonifico. Dovranno averlo tutti gli istituti e prevedere anche il bancomat. Avrà un canone “ragionevole”.

Per alcuni consumatori socialmente svantaggiati sarà gratuito e lo Stato rinuncerà ai bolli: ad identificare i soggetti sarà il ministero dell’Economia, ma sul tema ha già firmato un convenzione con Abi, Poste e Bankitalia: prevede l’esenzione per pensionati sotto i 18.000 euro e per chi ha un Isee non superiore a 11.600 euro.

Il decreto 70 del 3 maggio 2018, entrato in vigore da pochi giorni, porta la firma dell’ormai ex ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan e dà attuazione al decreto legislativo del 15 marzo 2017 che, a sua volta, recepiva la direttiva europea 2014/92.

Per chi ha un Isee inferiore agli 11.600 euro:
6 prelievi di contante allo sportello;
prelievi illimitati all’Atm della propria banca;
12 prelievi agli Atm di altre banche;
bonifici in uscita illimitati;
36 bonifici Sepa in entrata (stipendio o pensione compresi);
12 versamenti tra contanti e assegni;
pagamenti illimitati con bancomat.

Per i pensionati con Isee non superiore ai 18.000 euro:
12 prelievi di contante allo sportello;
prelievi illimitati all’Atm della propria banca;
6 prelievi agli Atm di altre banche;
bonifici in uscita illimitati;
bonifici Sepa in entrata illimitati;
6 versamenti tra contanti e assegni;
pagamenti illimitati con bancomat. (Repubblica.it)