Lo scetticismo finlandese: “L’Euro può fallire, lo sappiamo”

Pubblicato il 11 luglio 2012 16:07 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2012 16:13
euro

Foto Lapresse

HELSINKI – La Finlandia continua a non fidarsi dei suoi partner europei: per il premier Katainen la situazione dell’Euro “è pericolosa”. Talmente pericolosa che tutti fanno ipotesi sulla possibilità che la moneta unica “possa fallire”.

Katainen ha spiegato che “tutti gli stati vogliono mantenere l’euro ma ci sono divergenze sulle misure da adottare”. Evidente riferimento alle divisioni interne all’Eurogruppo: in particolare quella tra “latini” (i Paesi bisognosi d’aiuto) e i “nordici” (quelli che dovrebbero garantire questi aiuti).

Katainen ha tuttavia escluso che la Finlandia tifi per il fallimento dell’Euro: ”Noi non lavoriamo per la disgregazione dell’Euro, ma lavoriamo ogni giorno con impegno per la sopravvivenza e il mantenimento dell’euro in Finlandia” anche perché se l’eurozona ”implodesse” le ”conseguenze sarebbero incalcolabili”, la situazione sarebbe ”caotica”.

L’euroscetticismo della Finlandia era stato evidenziato anche dopo la concessione dell’Eurogruppo di aiuti alle banche spagnole: dopo poche ore la Finlandia ha chiesto garanzie collaterali aggiuntive per la concessione degli aiuti.