Grecia, Papademos: “Non escludo nuovi aiuti”

Pubblicato il 30 Marzo 2012 11:00 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2012 11:42

ROMA – La Grecia sta facendo sforzi senza precedenti per evitare un terzo salvataggio, ma il premier, Lucas Papademos, in una intervista al Sole 24 ore, non esclude che possa servire un altro pacchetto di aiuti.

Nella sua prima intervista da premier a un giornale italiano, Papademos sottolinea i progressi fatti: ''Abbiamo ridotto di 8 punti in due anni il disavanzo primario – dice – ed entro il 2013 recupereremo tutta la competitivita' persa in 10 anni''. E iniziano a vedersi i primi segnali positivi ''dall'export'' e anche ''il turismo si rafforzera' ''.

''Sul piu' lungo termine – aggiunge – il settore dell'energia potrebbe diventare un elemento chiave della crescita''.

La Grecia, insomma, ''fara' tutto il possibile perche' non sia necessario un terzo programma di aggiustamento. Cio' dipendera' dal ritmo e dall'efficacia dell'attuazione del programma attuale. Detto cio', la Grecia potrebbe non avere accesso ai mercati anche se tutte le misure saranno completamente adottate. E' difficile prevedere le condizioni e le aspettative di mercato nel 2015. Qualche forma di assistenza finanziaria potrebbe essere necessaria, ma dobbiamo lavorare intensamente per evitare questo evento''.