Istat, nel 2009 calo record nella produzione industriale: -17,9%

Pubblicato il 10 Febbraio 2010 10:20 | Ultimo aggiornamento: 10 Febbraio 2010 10:38

La produzione industriale nel 2009 è diminuita del 17,4 % rispetto al 2008. Lo comunica l’Istat precisando che il calo corretto per gli effetti di calendario è stato del 17,5%. Si tratta della diminuzione più forte dal ’91, primo anno di confronto delle serie storiche.

Nel 2009 considerando i dati corretti per gli effetti di calendario il calo della produzione più consistente si è avuto sui beni intermedi (-24,9%) e nei beni strumentali (-21,2%). Per i beni di consumo il calo della produzione è stato più contenuto (-6,9%) grazie a un calo della produzione dei beni non durevoli del 4,3% e di un calo per i beni durevoli del 17,8%. La produzione di energia ha registrato una diminuzione dell’8,9% sul 2008.

Tra i settori la diminuzione più forte l’ha registrata la produzione di metallurgia (-28,1%) e la fabbricazione di macchinari (-28,7%) ma anche la fabbricazione di mezzi di trasporto (-25,2%). La diminuzione più contenuta è stata registrata dagli alimentari (-1,6%), mentre l’unico settore che ha registrato un aumento della produzione è la farmaceutica con un +2,8%.

In totale controtendenza il settore auto nel mese di dicembre. La produzione industriale di autoveicoli a dicembre è aumentata del 75,4% rispetto a dicembre 2008. Nella media annua 2009 – precisa l’Istat – si è registrato un calo della produzione auto rispetto al 2008 del 20,5% in termini grezzi e del 21,3% secondo il dato corretto per gli effetti di calendario