Istat: “Nel secondo trimestre mutui crollati dell’8,1%”

Pubblicato il 2 Dicembre 2011 10:38 | Ultimo aggiornamento: 2 Dicembre 2011 10:57

ROMA – In Italia il numero totale dei mutui nel secondo trimestre del 2011, su base annua, e’ caduto dell’8,1%. E’ quanto fa sapere l’Istat. Il dato segna una brusca inversione di tendenza rispetto al primo trimestre quando si era registrata una crescita.

Nel secondo trimestre 2011 sono stati stipulati 193.474 mutui, di cui 118.834 (pari al 61,4%) con costituzione di ipoteca immobiliare e 74.640 (38,6%) senza, spiega l’Istat. I primi mostrano una diminuzione del 5,3%, inferiore, quindi, a quella registrata per i mutui non garantiti da ipoteca immobiliare (-12,3%). A livello territoriale, solo le Isole, in controtendenza rispetto al resto del Paese, mostrano un incremento del 23,3% per i mutui in totale.