Dl Fiscale, torna la lotteria degli scontrini: sarà la volta buona? Ecco come funziona

di Mardy Bum
Pubblicato il 2 novembre 2018 9:09 | Ultimo aggiornamento: 2 novembre 2018 9:11
Dl Fiscale, torna la lotteria degli scontrini: sarà la volta buona? Ecco come funziona

Dl Fiscale, torna la lotteria degli scontrini: sarà la volta buona? Ecco come funziona

ROMA – Torna la lotteria degli scontrini. O meglio, questa potrebbe essere la volta che parte davvero. Come già tentato nella scorsa legislatura, il governo giallo-verde prova a scommettere con commercianti e clienti virtuosi, per incentivare l’emissione delle fatture. Il gioco potrebbe partire a gennaio 2020. Ma che cos’è e come funziona?

Il metodo, copiato ai portoghesi, serve a combattere l’evasione fiscale. Per chi lascia il negozio con in mano lo scontrino ci sarà la possibilità, ogni mese, di essere estratti a sorte e vincere premi, non in denaro. A patto però che le ricevute siano emesse esclusivamente in formato digitale: dovremo quindi lasciare il nostro codice fiscale al negoziante. Un po’ come in farmacia, quando consegniamo la tessera sanitaria per includere il codice fiscale nello scontrino. 

La novità è contenuta nel decreto fiscale, già tristemente noto per i suoi nove condoni. La partecipazione sarà riservata solo ai contribuenti residenti sul territorio italiano, che effettuano acquisti di beni o servizi, fuori dall’esercizio di attività di impresa, arte o professione, presso esercenti che trasmettono telematicamente i corrispettivi. Il gioco è vietato ai minori di 18 anni.