Pensione: se vai a gennaio 2016, prendi 250 euro meno di ora

di Redazione Blitz
Pubblicato il 13 agosto 2015 9:03 | Ultimo aggiornamento: 13 agosto 2015 10:41
Pensione: se vai a gennaio 2016, prendi 250 euro meno di ora

Pensione: se vai a gennaio 2016, prendi 250 euro meno di ora

ROMA – Chi va in pensione a gennaio 2016 potrebbe prendere 250 euro in meno all’anno rispetto a chi ci va a dicembre 2015. Così almeno scrive Antonio Castro su Libero, citando un decreto a nome del ministro del Lavoro Giuliano Poletti, apparso in Gazzetta Ufficiale a inizio luglio. La modifica dovrebbe riguardare chi ha accumulato 200 mila euro di contributi.

Scrive Castro: “Il taglio della pensione che a inizio luglio (il 6) è stato formalizzato sulla Gazzetta Ufficiale (n˚ 154). Un regalino per il popolo degli aspiranti pensionati (e non sono pochi, nel 2014 le pensioni attivate sono state 75mila) confezionato dal ministero delle Politiche sociali (guidato da Giuliano Poletti), nascosto a pagina 46 della Gazzetta tra un accordo con il Canada e un’intesa militare con il Kazakhstan”.

Secondo Castro: “I nuovi parametri saranno applicati a tutte le pensioni che scatteranno dal 1 gennaio 2016. Quindi il lavoratore che ha già il diritto alla pensione quest’anno, ha tutta la convenienza a scappare prima. Poniamo il caso di un lavoratore che entro il prossimo novembre compirà i previsti (dalla riforma Fornero) 67 anni. E ipotizziamo che questo signore abbia accumulato circa 200mila euro. La sua pensione sarebbe di 11.652 euro se comincerà a percepirla quest’anno. Se invece dovesse fare domanda nel 2016,e quindi continuando a versare contributi, la stessa pensione sarebbe di 11.400 euro, 252 euro in meno”.