Pomigliano, gli operai di Mirafiori in sciopero contro l’accordo tra Fiat e sindacati

Pubblicato il 18 Giugno 2010 13:45 | Ultimo aggiornamento: 23 Giugno 2010 17:41

Protesta degli operai Fiat di Pomigliano

Gli operai della Fiat di Mirafiori hanno scioperato per manifestare il proprio dissenso nei confronti dell’accordo tra l’azienda e i sindacati sullo stabilimento di Pomigliano: alla protesta hanno aderito i lavoratori delle Carrozzerie e della Powertrain.

Secondo la Fiom tutte le linee sono ferme e più di mille lavoratori sono usciti in corteo dalla Porta 2 della fabbrica. Per la Fiat l’adesione è stata del 30% alle Carrozzerie e del 2,8% alla Powertrain. La Fiom ha risposto che invece nelle carrozzerie ha scioperato oltre l’80%.

Secondo Vittorio De Martino, della Fiom di Mirafiori, “tutti vogliono lavoro, ma a condizioni civili. C’é stata una grande manifestazione, la Fiat non può non tenerne conto”. Il corteo dei lavoratori ha raggiunto la Palazzina degli Enti Centrali. “La risposta dei lavoratori – ha osserva to Federico Bellono, segretario generale della Fiom torinese – è stata eccezionale, come non si vedeva da anni. E’ un segnale di cui tutti dovrebbero tenere conto, la Fiat innanzitutto, ma non solo”.