Poste Italiane, semestrale in forte crescita (+24,7%). Già 10mila contratti su luce e gas

L'azienda ha registrato nei primi sei mesi del 2022 il miglior risultato operativo semestrale, a 1,4 miliardi, nella storia del gruppo.

di Redazione Blitz
Pubblicato il 28 Luglio 2022 - 10:03 OLTRE 6 MESI FA
Poste Italiane

Poste Italiane, semestrale in forte crescita (+24,7%). Già 10mila contratti su luce e gas (foto ANSA)

Poste Italiane chiude il primo semestre 2022 con un utile netto di 964 milioni, +24,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. La crescita accelera nel secondo trimestre, con un +44% a 469 milioni “a testimonianza della piena esecuzione” del piano ’24Si Plus’. Nel semestre + 3,2% per i ricavi a 5, 9 miliardi; 2,9 miliardi nel secondo trimestre, +5,1%. Il risultato operativo sale del 32,6% nei sei mesi con l’Ebit a 1,4 miliardi. La società prevede “un risultato operativo a fine 2022 pari al doppio del livello del 2016 (1 miliardo) con un track record costante in risposta ad ogni contesto macroeconomico”. 

Risultato operativo record nella storia di Poste Italiane

L’azienda ha registrato nei primi sei mesi del 2022 il miglior risultato operativo semestrale, a 1,4 miliardi, nella storia del gruppo. Lo evidenzia l’a.d., Matteo Del Fante: “Abbiamo iniziato ancora una volta la prima metà dell’anno in modo molto positivo, con ricavi e redditività in forte aumento rispetto allo stesso periodo del 2021 e l’Ebit di gruppo semestrale ha raggiunto un livello record nella storia di Poste”. “I numeri parlano da soli”, sottolinea: “La performance è stata solida su tutta la linea”, sono risultati che “consentono di guardare avanti con ottimismo”. 

“I numeri parlano da soli: la performance è stata solida su tutta la linea, costantemente al di sopra dei livelli pre-pandemici, nonostante le incertezze del contesto macroeconomico e la complessità del periodo storico che stiamo vivendo. Ci troviamo ad un buon punto nell’esecuzione del piano “24SI Plus”, che consolida ulteriormente la nostra leadership come “platform company”, rileva Mateo Del fante commentando i risultati semestrali. “Questi importanti risultati raggiunti nel trimestre – sottolinea – ci consentono di guardare avanti con ottimismo sia per il resto dell’anno sia per quanto riguarda le prospettive di crescita a medio termine della nostra azienda”.

L’intervento dell’ad Del Fante

Per l’a.d. di Poste Italiane, grazie a d un “modello di business diversificato, resiliente e sostenibile”, il gruppo si sta “adattando in modo proattivo ad un contesto macroeconomico mutevole, proseguendo in maniera costante nel percorso di crescita della redditività” con un Ebit che nelle previsioni dell’azienda “quest’anno raggiungerà pienamente i target del piano “24SI Plus”, raddoppiando il risultato operativo del 2016.” “Alla luce di un track record operativo così consistente, Poste Italiane ha potuto distribuire ai propri azionisti dividendi sostenibili e competitivi pari a oltre 3,6 miliardi di euro nel periodo 2016-2021”, evidenzia ancora Del Fante: “La nostra comprovata esperienza nella gestione dei costi – prosegue – ci offre ulteriore flessibilità per raggiungere e superare le nostre ambizioni.

Nei servizi finanziari “sono stati ottenuti solidi risultati grazie al forte contributo dalla gestione proattiva del portafoglio e ad un maggiore margine di interesse (NII) su base ricorrente, una performance supportata da investimenti in crediti d’imposta e da un contesto favorevole dei tassi di interesse”. Mentre “continua il percorso di crescita a doppia cifra del risultato operativo nella divisione pagamenti e mobile, grazie a notevoli risultati in tutte le linee di prodotto”, ed .”i servizi assicurativi confermano il loro forte contributo al risultato operativo di gruppo, con un business resiliente del ramo Vita e il ramo Danni in continua crescita”.

La divisione ‘corrispondenza, pacchi e distribuzione‘ “si è dimostrata resiliente, nonostante le difficoltà di tutti gli operatori postali a causa dei cambiamenti nel comportamento dei consumatori e della riduzione della loro spesa, determinata dall’inflazione, fattori che incidono sui volumi dei pacchi. Il risultato operativo positivo su base ricorrente è stato raggiunto tramite costi variabili inferiori ed efficaci iniziative di gestione dei costi”.

“Cominciamo, inoltre – indica ancora l’a.d. – a vedere un contributo ai ricavi sempre più consistente proveniente dal nostro approccio alla diversificazione: grazie a Plurima e ad iniziative simili, stiamo accelerando la nostra strategia per diventare un operatore logistico ad ampio raggio”. 

Del Fante: già 10 mila contratti su luce e gas

L’ad Matteo Del Fante ha rivelato i primi progressi fatti nella vendita di luce e gas, avviata a giugno presso i dipendenti. “Sono, inoltre, lieto di condividere con voi che la nostra offerta di luce e gas riservata ai dipendenti sta registrando un forte apprezzamento, con oltre 10 mila contratti firmati”, ha detto.