Twitter taglia 8% posti lavoro: 336 a casa, Borsa applaude

di redazione Blitz
Pubblicato il 13 Ottobre 2015 22:24 | Ultimo aggiornamento: 13 Ottobre 2015 22:24
Twitter taglia 8% posti lavoro: 336 a casa, Borsa applaude

Twitter taglia 8% posti lavoro: 336 a casa, Borsa applaude

SAN FRANCISCO – Twitter cerca il rilancio e lo fa mandando a casa l’8% della sua forza lavoro: 336 dipendenti mandati a casa che per l’amministratore delegato Jack Dorsey sono una “decisione difficile ma necessaria” per mettere il sito di microblogging su una “più solida strada di crescita”. E a Wall Street parlano la sua stessa lingua: in una giornata debole per i listini americani, l’annuncio di Dorsey ha spinto il titolo di Twitter in Borsa, arrivando a guadagnare il 5,5%. Dall’inizio dell’anno il titolo aveva perso il 16%.

Per Twitter si tratta del primo taglio in massa di posti di lavoro nei suoi nove anni di vita. L’obiettivo è concentrarsi su pochi prodotti chiave con una ristrutturazione che punta a spendere le risorse risparmiate con la riduzione dell’occupazione ”nelle priorità maggiori per la crescita”. Il taglio si tradurrà in spese in contanti per 10-20 milioni di dollari, ma i costi finali della riorganizzazione saranno di 5-15 milioni di dollari.

Nell’annunciare la scure, Twitter lancia anche un messaggio positivo agli azionisti: la società prevede per il terzo trimestre ricavi fra i 545 e 560 milioni di dollari con un margine operativo lordo di 110-115 milioni di dollari.

In una email ai dipendenti Dorsey indora la pillola:

”Email come queste sono di solito pervase da un linguaggio aziendale, per questo io vi voglio parlare in modo diretto. Abbiamo assunto una decisione estremamente difficile: prevediamo di tagliare 336 persone. E di farlo con il massimo rispetto per ognuno di loro. Twitter si prenderà cura di ognuno con generose buonuscite e aiutando a cercare un nuovo lavoro”.

I tagli riguarderanno soprattutto la divisione ingegneristica. ”Riteniamo che sarà in grado di operare più velocemente con una squadra più limitata” spiega Dorsey.

Nominato amministratore delegato a interim a luglio, Dorsey ha assunto l’incarico permanente alla guida di Twitter dalla scorsa settimana e ha già annunciato alcune novità. Twitter ha infatti lanciato nuove modalità di uso per Moments, che cura i migliori tweet e le migliori storie per gli utenti, e avviato un proprio prodotto per la pubblicità video in modo che un maggiore numero di inserzionisti possa generare ricavi direttamente dalla piattaforma.