Competitività, la Germania supera gli Usa. Italia peggio della Spagna

Pubblicato il 5 settembre 2012 12:09 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2012 12:10
world economic forum

La classifica

BERLINO – La Germania di Angela Merkel è più competitiva degli Stati Uniti di Barack Obama. Lo dice la classifica del World Economic Forum. La migliore in assoluto resta la Svizzera, seguita da Singapore.

L’Italia migliora, guadagnando una posizione, ma resta fuori dalle 40 migliori, fermandosi al posto numero 42.

Per gli Stati Uniti si tratta del quarto anno consecutivo di arretramento nella classifica che misura lo stato delle infrastrutture, l’innovazione, la stabilità economica e finanziaria. In un solo anno gli Usa hanno perso ben due posizioni.

La Germania presta stabile al sesto posto, così come la Svizzera e Singapore. Aumentano la competitività la Finlandia e l’Olanda, rispettivamente al terzo e al quinto posto dal quarto e settimo posto di un anno fa.

Per quanto riguarda l’Italia, siamo superati persino dalla Spagna, al 36° posto, e la Polonia, alla posizione numero 41. La Francia perde tre posizioni ma resta comunque al ventunesimo posto. La Gran Bretagna ne perde due, ma è in top ten, al settimo posto.  La Grecia fa peggio della Namibia, in posizione 96.

In progresso la Turchia, che ha guadagnato sedici posizioni e si trova al 43° posto, subito prima dell’Italia. Anche il Brasile passa dalla posizione numero 53 alla 48, mentre il Portogallo perde quattro posizioni e scende al posto 49. Male pure l’India, che passa in quarantanovesima posizione. All’ultimo posto, numero 144, il Burundi.

Per quanto riguarda gli Stati Uniti la perdita di posizioni è data dalla scarsa fiducia nella politica e dall’instabilità dell’economia, gravata da un deficit di bilancio oltre i mille miliardi di dollari.

Nell’Eurozona aumenta la distanza tra i paesi del Nord e quelli del Sud. Non solo Italia, Spagna e Portogallo, ma soprattutto la Grecia, superata anche dalla Namibia.