Maltempo Messico, violente tempeste si abbattono sul Golfo: 42 morti (Foto)

di Redazione Blitz
Pubblicato il 16 settembre 2013 23:25 | Ultimo aggiornamento: 16 settembre 2013 23:25

CITTA’ DEL MESSICO – Due violente tempeste si sono abbattute sulle coste del Golfo del Messico causando almeno 42 morti. Questo il bilancio dell‘ondata di maltempo portata dalle coste del Pacifico. Ingrid e Manuel, le due violente tempeste che si sono abbattute sul Messico, hanno seminato la distruzione sui tre quarti del territorio nazionale, dove si contano oltre 1,2 milioni di persone in qualche modo danneggiate dal maltempo.

L’uragano Ingrid, degradato a tempesta tropicale, ha raggiunto terra ferma il 16 settembre a La Pesca, nello stato di Tamaulipas, a nord della costa occidentale del paese. La tempesta tropicale Manuel, abbattutasi sulle coste dello stato di Guerrero, che si affaccia sul Pacifico, che ha causato più danni.

Il bilancio sarebbe di almeno 42 morti, ma il governo messicano riconosce finora solo 22 morti, dei quali 15 a Guerrero, dove Acapulco -nota località turistica sulla costa pacifica- è virtualmente isolata, dopo che una serie di frane hanno reso inagibile l’autostrada che collega la località con Città del Messico. Il ministro degli Interni, Miguel Ossorio, ha annunciato che sarà lanciato un “ponte aereo” per inviare aiuti di emergenza verso Acapulco, sottolineando che quello delle ultime ore costituisce “un fenomeno idrometeorologico difficile e complesso”.

Il Messico sembra infatti stretto da una tenaglia di violente tempeste che lo investe da Est e Ovest, una circostanza senza precedenti nella storia recente del paese, come ha ammesso il coordinatore nazionale della Protezione Civile, Luis Felipe Puente. Il presidente Enrique Pena Nieto, che la sera del 15 settembre era presente alle celebrazioni del cosiddetto Grido di Dolores, che segnò nel 1810 l’inizio della guerra di indipendenza messicana, ha abbreviato la sua partecipazione ai festeggiamenti per coordinare le operazioni di emergenza ed oggi dovrebbe volare ad Acapulco per seguire in prima persona la situazione.

Secondo il Servizio Meteorologico Nazionale, Manuel e Ingrid dovrebbero dissiparsi nei prossimi giorni, ma continueranno a causare danni negli stati di Veracruz, Tamaulipas, San Luis Potosì Nuevo Leon e Coahuila (nord), Queretero e Hidalgo (centro) e Tlaxcala, Tabasco e Hidalgo (sud).

(Foto Ansa)