mariupol fosse comuni mariupol fosse comuni

Mariupol, fosse comuni con 9mila civili ucraini riprese dalle immagini satellitari: FOTO prima e dopo

Mariupol. Il comune della città assediata, sul proprio canale Telegram afferma che la Russia avrebbe seppellito fino a 9mila civili ucraini. L’esercito di Putin lo avrebbe fatto nel tentativo di nascondere il massacro avvenuto durante l’assedio della città portuale.

La prova attraverso una foto satellitare che mostrerebbe più di 200 fosse comuni nella città di Manhush a 20 chilometri da Mariupol. Le immagini sono state diffuse ieri, giovedì 21 aprile, poche ore dopo l’annuncio con cui lo zar ha rivendicato la vittoria nella battaglia a Mariupol. Vittoria nonostante la presenza di circa 2mila combattenti ucraini asserragliati ancora nell’acciaieria Azovstal. 

“Fino a 9mila residenti di Mariupol in una fossa comune a Manhush”

“Fino a 9mila residenti di Mariupol potrebbero essere sepolti in una fossa comune a Manhush, una cittadina a 20 chilometri a ovest della città portuale ucraina assediata dalle forze di occupazione russe”. Queste le parole usate dall’amministrazione locale. Le immagini satellitari della fossa sono state pubblicate da Maxar e suggeriscono che lì potrebbero essere sepolte dalle 3.000 alle 9.000 persone.

Mariupol, 22mila residenti potrebbero essere stati uccisi dall’inizio dell’offensiva russa

In totale, secondo le stime preliminari, fino a 22mila residenti di Mariupol potrebbero essere già stati uccisi dall’inizio dell’offensiva russa.

Le fosse comuni vicino Mariupol
Le fosse comuni vicino Mariupol
Gestione cookie