A Berlusconi il braccio di ferro con Angela Merkel non è riuscito – Saccomanni

Pubblicato il 9 Giugno 2013 8:17 | Ultimo aggiornamento: 9 Giugno 2013 8:17
Berlusconi alla Merkel preferiva parlare così

Berlusconi alla Merkel preferiva parlare così

Fabrizio Saccomanni contro Berlusconi:

«Molti degli euroscettici hanno avuto il loro tempo per fare un braccio di ferro con Angela Merkel, evidentemente non gli è riuscito tanto bene”.

Il riferimento a Berlusconi è trasparente in queste parole di Fabrizio Saccomanni, ministro della Economia. Berlusconi nei giorni scorsi aveva intimato al Governo guidato da Enrico Letta, di cui Fabrizio Saccomanni fa parte, di andare all’attacco della Merkel.

Il senso delle parole di Saccomanni non richiede difficile esegesi: “Sei stato per parecchi anni capo del Governo hai avuto tutte le occasioni per fare la guerra alla Merkel, perché non hai fatto nulla Ora sei fuori tempo massimo, taci.

A Berlusconi sabato ha risposto anche Enrico Letta, dicendogli, più o meno: “Non scherziamo”.

Saccomanni ha anche detto:

“Negli ultimi 30 anni l’economia italiana ha avuto due droghe: la svalutazione e la spesa pubblica. Ora la droga del cambio non si può usare più e abbiamo limiti per la spesa pubblica. Le regole europee dicono ‘fate quello che vi pare, purché i conti siano in ordine’. Chi è avvezzo alla droga ne sente la mancanza, ma non per questo si deve continuare”.