Rai, UsigRai sospende lo sciopero contro i tagli di Renzi

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Giugno 2014 11:59 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2014 12:03
Rai

Rai

ROMA – Dopo la Cisl anche l’UsigRai, il sindacato dei giornalisti della Rai, ha deciso di sospendere lo sciopero anti-Renzi dell’11 giugno contro i tagli previsti dal Governo.

Il vertice del sindacato, guidato da Vittorio Di Trapani, ha annunciato la cancellazione della manifestazione dei giornalisti “dopo il voto a larghissima maggioranza delle assemblee tenute nelle ultime 48 ore in tutte le redazioni d’Italia”.

L’11 giugno sciopereranno comunque Slc-Cgil, Uilcom-Uil, Ugl Telecomunicazioni, Snater e Libersind Conf.Sal. Con un nota polemica, questi sindacati si sono schierati contro Cisl e Usigrai, che hanno fatto il passo indietro: “L’11 giugno a scioperare non saranno mezzibusti sediziosi – si legge – ma coloro che da sempre denunciano sprechi e privilegi”. Le sigle criticano “la definizione di illegittimità dello sciopero”, dopo lo stop del Garante all’agitazione, secondo cui la proclamazione “non rispetta la regola, ben nota alle organizzazioni sindacali, dell’intervallo di dieci giorni tra due scioperi che insistono sullo stesso settore, considerata, infatti, l’azione di sciopero del sindacato Usb prevista per il prossimo 19 giugno e precedentemente comunicata”.