Lo sfogo di Pitt contro Jennifer Aniston: “Un matrimonio patetico”

Pubblicato il 16 Settembre 2011 19:48 | Ultimo aggiornamento: 16 Settembre 2011 19:48

Brad Pitt e Jennifer Aniston (Foto Lapresse)

ROMA – La vita con Jennifer Aniston era deprimente e patetica. Molto meglio quella con Angelina Jolie: uno spasso. Senza peli sulla lingua Brad Pitt si confessa alle pagine del magazine americano Parade.

“Ho passato gli anni Novanta a nascondermi, racconta l’attore di Hollywood, cercando di evitare la celebrità e tutto quello che ne derivava, ma iniziavo a stare male con me stesso e a sentirmi davvero patetico, così ho capito che per uscirne dovevo trovare un film che raccontasse una vita interessante, visto che io stesso non ne stavo vivendo una. Credo che il mio matrimonio avesse qualcosa a che fare con quella situazione (lui e la Aniston si erano sposati nel 2000 a Malibu, ndr), visto che pretendevo che fosse qualcosa che in realtà non era”.

“Una delle cose più intelligenti che ho fatto in vita mia è stato di dare ai miei figli una mamma come Angie, che è davvero grande. Sono così felice di averla nella mia vita. Ora sono un uomo finalmente soddisfatto delle scelte che ho fatto e contento di aver trovato la donna che amo, Angie, e di aver costruito con lei una famiglia che adoro. Sono rimasto realmente sorpreso dalla facilità con la quale mi sono adattato, è stata una cosa automatica e istintiva e ora ho imparato a fidarmi del mio istinto. Intendo dire che se sento un rumore la notte, mi sveglio subito perché potrebbe essere qualcuno che ha bisogno di me”.

Del loro amore, galeotto fu il film “Mr and Mrs Smith”, dove Pitt avrebbe chiesto espressamente di avere al suo fianco la Jolie, minacciando che se ci fosse stata Nicole Kidman, come inizilmente avrebbe dovuto, o qualcun altra, lui non ci sarebbe stato.

Nonostante le poche delicatezze che non evita di dire, Pitt si confessa molto piccato per le storie dei giornalisti: “Non leggo mai niente di quello che scrivono su di me ed Angie e la cosa che mi fa davvero impazzire è che qualcuno possa spiegare il motivo per cui ho fatto una data cosa o cosa stessi provando in quel momento, senza sapere niente. Del resto quante storie avete letto su di noi che non erano vere? Sul fatto che ci stessimo per sposare o che avessimo litigato o perfino che ci fossimo mollati? In realtà ci sposeremo quando potremo, ma di certo non stiamo per lasciarci né per avere il settimo bambino”.

Sempre a mezzo stampa, però, Pitt ha poi fatto una piccola marcia indietro. “Mi addolora essere stato interpretato in questo modo – ha detto Pitt in un comunicato – perché Jen è una donna incredibilmente altruista, appassionata e divertente e resta mia amica. La nostra è una relazione importante, alla quale tengo moltissimo. Ciò che volevo far emergere non è che Jen era scialba, ma che lo stavo diventando io stesso e di questo sono io il responsabile”.