Baby squillo Parioli, clienti patteggiano: almeno un anno

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 settembre 2014 12:01 | Ultimo aggiornamento: 11 settembre 2014 12:01
Baby squillo Parioli, clienti patteggiano: almeno un anno

Baby squillo Parioli, clienti patteggiano: almeno un anno

ROMA – Tre patteggiamenti già concordati e altri sei in corso di definizione. Condanne comunque non inferiori a un anno con l’aggiunta di una pena pecuniaria tra i 1500 e i 6000 euro.

La procura di Roma punta a chiudere il caso delle baby squillo dei Parioli, per quello che riguarda i clienti, entro breve. Sessanta clienti da mandare a processo con l’accusa di prostituzione minorile.

Scrive il Messaggero:

Tutti sono a caccia di sconti sulle condanne e puntano anche a non vedersi imbrattata l’immagine, cosa che la Procura sembra intenzionata a “concedere” con la non menzione del reato nel certificato penale. Tra gli indagati, vip o meno, si sta facendo strada la richiesta di riti alternativi che prevedono pene ridotte in caso di ammissione della colpa. Gli altri indagati, compreso l’ex marito di Alessandra Mussolini, Mauro Floriani, rischiano di invece finire a processo col rito ordinario. Floriani ritiene di non aver commesso alcun reato perché, ripete, «consideravo la ragazza che ho visto maggiorenne».

C’è poi un altro caso emerso, sempre a Roma, di presunta prostituzione minorile. Riguarda il fotografo Furio Fusco, arrestato durante l’estate:

Per Furio Fusco, in carcere da due mesi per aver indotto aspiranti «veline» a posare nude allo scopo di accumulare (e far circolare) materiale pedopornografico, nei giorni scorsi si è aggiunta l’accusa di violenza sessuale aggravata, che complicherà la sua già delicata posizione. Lo scatto di foto sexy in odore di pedofilia – si è scoperto – sarebbe stato il trampolino per arrivare a compiere anche degli abusi. I magistrati non escludono che venissero utilizzati attrezzi erotici per adulti. Fusco, secondo le testimonianze, li chiamava semplicemente «giocattoli».