Dubai, la foto di Auschwitz nella pubblicità della palestra: polemiche

Pubblicato il 7 Gennaio 2012 12:29 | Ultimo aggiornamento: 7 Gennaio 2012 12:29
Pubblicità choc Dubai

La pubblicità choc della palestra di Dubai

DUBAI (EMIRATI ARABI) –   Una piccola palestra di Dubai s’è fatta una gran pubblicità sulla rete con una pubblicità che richiama all’Olocausto. “Dai un calcio alle calorie” recita infatti lo slogan che in poche ore ha fruttato una marea di contatti e scatenato la rivolta degli internauti, con sopra la foto dei binari che portavano ad Auschwitz.

I responsabili, dopo aver tentato di mettere una pezza dichiarando che “i lager non c’entrano, il messaggio è che il nostro centro fitness è un campo di concentramento per le calorie…”, sono stati costretti a compiere marcia indietro: “Mi scuso con tutti – ha scritto su Facebook e su Twitter il responsabile della campagna, Phil Parkinson, un inglese di 32 anni che ha promesso di far penitenza devolvendo soldi a qualche causa benefica -. La pubblicità è stata ritirata e chi ha avuto questa bella pensata non lavora più per noi: gli abbiamo detto dove deve andare a ficcarsi…”

Prima delle scuse, la Rete era stata con centinaia di tweet, blogger e messaggi indignati. All’inizio, per la verità, ai creativi di Dubai non era parso d’averla fatta così grossa. Sulla pagina Facebook della palestra era apparsa la scritta: ” Abbiamo già centinaia di membri e in pochi minuti siamo cresciuti cinque volte tanto. Abbiamo fatto centro…”.