“Elizabeth Lizzi Marriott uccisa durante un rapporto a 3”: omicida confessa

di Redazione Blitz
Pubblicato il 30 Marzo 2015 15:53 | Ultimo aggiornamento: 30 Marzo 2015 15:54
"Elizabeth Lizzi Marriott uccisa durante un rapporto a 3": omicida confessa

Elizabeth Lizzi Marriott

LONDRA –  Uccisa durante un rapporto sessuale a tre con l’amica e il suo fidanzato. Forse è morta così Elizabeth ‘Lizzi’ Marriott. La giovane inglese scomparve nell’ottobre del 2012. Aveva 19 anni e studiava biologia marina all’Università del New Hampshire. Per questo si era trasferita a vivere dagli zii, che vivevano più vicini all’ateneo. La sera del 9 ottobre del 2012 disse ai parenti che usciva con un’amica e avrebbe dormito da lei, ma da allora non è più tornata a casa.

Indagando sulla scomparsa di Lizzi gli investigatori sono arrivati a Kathryn McDonough, che quel giorno aveva lavorato con la ragazza, e al suo compagno, Seth Mazzaglia, 39 anni. Dalle indagini è emerso che lui aveva la passione per i rapporti fetish e per il bondage. 

Alla fine l’uomo ha confessato, raccontando che quella sera lui, la fidanzata e Lizzi avevano fatto una cosa a tre. Nel momento in cui lui legava lei ha stretto troppo la corda, uccidendola. Anziché chiamare la polizia, però, la coppia ha gettato il corpo della studentessa nel fiume Piscataqua, che sfocia nell’oceano Atlantico. Nonostante le ricerche, però, la polizia britannica non è mai riuscita a ritrovare il corpo. Seth è stato condannato all’ergastolo, Kat è in attesa di processo.