Isis, bambino decapita soldato siriano. Poi la minaccia: “Prenderemo Roma”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 19 luglio 2015 10:00 | Ultimo aggiornamento: 19 luglio 2015 10:00
Un frame del video

Un frame del video

ROMA – Un bambino taglia la testa a un capitano dell’esercito siriano sullo sfondo delle rovine dell’antica città di Palmira. Questo l’ultimo macabro video pubblicato dall’Isis. Nel video il bambino è ripreso nell’atto di inginocchiarsi sopra il soldato siriano fatto prigioniero e di tagliargli di netto la gola con il coltello.

Poi un miliziano dell’Isis che accompagna il bambino minaccia: “I nostri occhi non sono solo su Palmira, Homs o Damasco. I nostri occhi sono su Gerusalemme e su Roma”.